Tag

, , , , , , , , , , , ,


Mani-amicheCon la mia cara amica Elena De Giosa, medico chirurgo specializzato in Medicina del Lavoro ed esperta in omeopatia, ho condiviso riflessioni, sogni (sia in senso onirico che nel senso più ampio che investe aspirazioni, desideri e progetti), ricerche, percorsi olistici e filosofie di vita. Ecco la bella prefazione che Elena ha scritto per il mio libro Fiori di Bach per cantanti e artisti, uscito in questi giorni. 

PREFAZIONE DELLA DOTT.SSA ELENA DE GIOSA AL LIBRO “FIORI DI BACH PER CANTANTI E ARTISTI”

“Sono orgogliosa e felice di presentarvi questo libro. L’autrice ha voluto dedicarmelo ed è per me un vero piacere curarne la prefazione, soprattutto perché conosco Carmen sin dall’infanzia e ho avuto modo di seguirla nei suoi percorsi evolutivi.

Carmen non è un medico e neppure una professionista del settore sanitario, bensì una cantante lirica, un’insegnante di canto e una scrittrice, con una formazione accademica in campo musicale, una carriera lirica della durata di circa venticinque anni alle spalle e diverse pubblicazioni letterarie all’attivo. Soprattutto è una persona motivata da una naturale e sana curiosità che l’ha portata ad approfondire, sia per carattere che per passione, tutto ciò che mette in relazione i nostri schemi mentali con la nostra realtà e fisicità, il pensiero con l’azione, il corpo con la mente. Un lungo processo di ricerca compiutosi in virtù di uno studio rigoroso e perpetuato nel tempo, con una costanza e una dedizione così tenaci e ardenti, che neppure gli addetti ai lavori sarebbero in grado di uguagliare: ne sono stata testimone in prima persona e molte sono state le occasioni di confronto personale in cui le sue conoscenze e riflessioni, devo confessarlo, mi hanno letteralmente spiazzato, sollecitando per di più la mia curiosità verso tematiche nuove e stimolanti mirate al benessere psico-fisico dell’individuo.

Agli studi quotidiani scrupolosi e assidui, Carmen unisce qualcosa che sarebbe impossibile acquisire attraverso i libri: l’esperienza specifica nel settore artistico.

Infatti, durante gli anni, ha avuto l’opportunità di testare i principi della floriterapia, appresi attraverso lo studio dei trattati di Richard Bach, Dietmar Krämer, Mechtild Scheffer, Patricia Kaminski e Richard Katz, sia su se stessa (secondo il precetto di Bach dell’autocura), che sui suoi colleghi e allievi di canto lirico e moderno, offertisi spontaneamente ai suoi processi di verifica. In tal modo, lungo un arco di oltre quindici anni, ha raccolto un’ampia casistica, con il mero intento di fornire un idoneo e sano sostegno all’artista che mostrasse obiettive difficoltà nell’espressione canora – difficoltà non riconducibili a una patologia di tipo fisico-strutturale, ma a un profondo schema mentale limitante, negativo.

È chiaro che, per farlo, un’insegnante di canto di talento deve anche entrare nella psicologia dell’artista, per comprendere la radice del suo blocco e scegliere di conseguenza la soluzione adeguata. E a questo scopo, Carmen si avvale delle conoscenze acquisite durante corsi di formazione in discipline motivazionali e auto-guarigione, e ritengo, con la certezza di ricevere piena conferma dai diretti interessati, che averla come insegnante sia una vera fortuna, anche per i numerosi strumenti che essa mette a disposizione dei suoi allievi, perché essi possano superare ogni difficoltà e crescere sia artisticamente che umanamente.

Il libro qui presente non pretende di sostituirsi ad altre terapie in atto, né di diventare un manuale scientifico. È uno strumento aggiuntivo, da intendersi quale integrazione ad altri strumenti, secondo quello che è l’attuale orientamento della Medicina integrata o Medicina complementare. Nel panorama delle pubblicazioni sulla floriterapia costituisce a ogni modo una rarità. Una rarità perché offre, nel suo genere, qualcosa che non esisteva fino a oggi: un vademecum che, oltre a essere un utile strumento di sostegno nelle difficoltà che ogni artista potrà incontrare lungo il suo percorso, è di facile e scorrevole lettura, rapidamente consultabile grazie alla struttura chiara e lineare. Chi volesse conoscere le caratteristiche di ogni singolo fiore, ne troverà la descrizione nella sezione apposita, chi invece avesse bisogno di una rapida soluzione a un problema di ordine tecnico o emotivo, potrà cercarla nel pratico prontuario finale.

Perché leggerlo? Innanzitutto (e non sembri riduttivo) perché utile. Utile non solo agli artisti, ma a tutti coloro che per lavoro si relazionano ad altre persone e al pubblico. Utile per tutti, perché i problemi qui trattati toccano un po’ tutti noi, per quella parte creativa, espressa o celata che sia, che ognuno di noi possiede.

Sono grata che oggi, nel mare magnum delle pubblicazioni sulla floriterapia, si sia aggiunta questa piccola perla, e ho la certezza che essa (come già accaduto per i preziosi trattati di Florence Scovel Shinn e di Emmet Fox che Carmen ha tradotto e diffuso in questi ultimi anni) darà la possibilità a un pubblico sempre più vasto di sperimentare ulteriori strumenti per la conoscenza di sé e l’autoguarigione.

Ele

ELENA DE GIOSA
MEDICO CHIRURGO SPECIALIZZATO IN MEDICINA DEL LAVORO
ESPERTO IN OMEOPATIA (CSOA-IMO) CON QUALIFICA LFHOM C/O FACULTY OF HOMEOPATY (DULCAMARA)”

fiori-di-bachisbn-Il libro è disponibile in tutti i formati digitali, nei maggiori store online, tra cui Amazon, inMondadori, IBS, Kobo, in offertissima in questi giorni a soli euro 3,99 anziché 7,99!

http://www.amazon.it/cantanti-artisti-floriterapia-professionisti-spettacolo-ebook/dp/B017L5ZP8I/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1447375863&sr=8-1&keywords=fiori+di+bach+per+cantanti

Annunci